Cassonetti in PVC

Ci sono case che parlano delle persone che le abitano in modo straordinariamente preciso, come se le conoscessero da sempre. Come se fossero state costruite proprio per loro e la stessa disposizione delle pareti fosse modulata per svelare ciò che hanno di più caro e nascondere ciò che invece è più intimo e segreto.Entrando in una stanza si percepisce l’Anima che vi abita. Non importano le dimensioni, lo sfarzo, la cura dei dettagli o il disordine che la vita conferisce talvolta alle nostre giornate: noi siamo parte di un piccolo universo di colori e sensazioni, racchiuso tra le mura domestiche.

E allora ecco, comodamente seduti sul divano, coricati a prendere fiato in camera da letto o al tavolo della cucina davanti a una tazza di caffè fumante, gli occhi si muovono e scoprono come fosse la prima volta lo spazio in cui abitiamo e che ci abita.Ripensiamo alle scelte fatte, a quel viaggio in cui abbiamo acquistato quella piccola statua d’argilla o alla galleria di Parigi, in cima a Montmartre, dove quell’immagine ora appesa alla parete ci ha incantati con la sua magia. Lo sguardo si sofferma poi sul quadro più bello, perché diverso in ogni momento del giorno e dell’anno: la finestra, spazio di luce e di sogno, fuga e riparo insieme, protezione e contatto con il mondo esterno.

A cosa pensavamo quando abbiamo scelto quei serramenti? Sicuramente siamo stati consigliati bene. Finestre in PVC dal profilo così sottile e discreto da lasciare il più ampio spazio possibile al paesaggio intorno a casa, versatili e resistenti, facili da trattare e performanti dal punto di vista dell’isolamento termico ed acustico, con conseguenze positive sul risparmio energetico e la tutela dell’ambiente. Una soluzione ideale per chi come noi desidera tenersi in contatto con la luce e il fascino mutevole del mondo esterno, proteggendo allo stesso tempo il proprio nido dalle intemperie e dai fastidi indesiderati, concedendosi a piacimento tepore e silenzio.

Per potersi concentrare su quello che amiamo veramente.