Finestre

Le più antiche figurazioni della finestra testimoniano la sua importanza nell’immaginario dell’uomo fin dall’inizio dei tempi. Dal punto di vista della letteratura e dell’arte la finestra è da sempre luogo di comunicazione con la luce e con il cielo, è luogo di passaggio tra due mondi diversi e di conseguenza anche simbolo dei cinque sensi; è anche apertura che permette l’ingresso del Demonio, diventando così persino immagine di morte. Un dualismo luce-ombra, bene-male che affascina in vario modo scrittori e artisti: nella letteratura e nell’arte, le donne continueranno per secoli ad affacciarsi, guardando (magari da dietro una imposta) il giovane che passa per corteggiarle e poi dialogando con lui o aiutandolo, persino con le proprie trecce, a scalare il muro fino a farlo entrare, o salutando con dolore l’alba che traluce da uno spiraglio e pone termine a una notte d’amore.